Aria malata. I risultati della campagna #No2NoGrazie nel nostro quartiere (e in tutta Roma).

Ieri sono stati presentati in Campidoglio i risultati della campagna #No2NoGrazie (promossa da Cittadini per l’Aria Onlus, Salvaiciclisti Roma e patrocinata dalla Commissione Europea) a cui abbiamo aderito come “vedetta”.

A Febbraio 150 campionatori sono stati posizionati in tutta la città da altrettanti volontari seguendo un preciso protocollo. I campionatori hanno raccolto per un mese le particelle di biossido di azoto (No2) presenti nell’aria. La scelta del biossido di azoto come componente da registrare non è casuale perchè proprio elevate concentrazioni di No2 sono positivamente correlate alla incidenza di tumore polmonare. Inoltre alti livelli di No2 nell’aria segnalano la presenza di elevate percentuali di polveri sottili (PM10, PM 2.5) anch’esse responsabili di malattie gravi all’apparato respiratorio (e non solo).

Il nostro campionatore è stato posizionato proprio sulla piazza (come si può vedere dalla mappa interattiva tutti i campionatori sono georeferenziati), ad una altezza di circa 3 metri.

I dati raccolti dalla nostra provetta consentono di fare una previsione annua molto grave: 

valori registrati a Piazza dei Re di Roma #No2NoGrazie

 

Ma ovviamente non si tratta solo del nostro quartiere, in generale i dati sono gravi in tutta la città di Roma. Come riportato dal comunicato di Salvaiciclisti Roma:

In alcune zone di Roma, la situazione dell’inquinamento da NO2 è particolarmente drammatica. Il centro della città e le vicinanze delle arterie più trafficate sono i punti con le concentrazioni più elevate. In particolare, i valori massimi sono quelli registrati in via di Trasone (88,4µg/m³), via di Casilina (Torpignattara, 91µg/m³), e più di tutti in viale Etiopia/piazza Addis Abeba (95,4µg/m³).

L’inquinamento da NO2 e l’inalazione continua di dosi eccessive di biossido di azoto provoca irritazione dell’apparato respiratorio, attacchi d’asma, suscettibilità ad attacchi batterici e virali, e acutizzazione delle bronchiti croniche.

I più esposti a questi rischi sono come sempre i più deboli, bambini e anziani. L’ARPA raccomanda di limitare allo stretto necessario la permanenza nei pressi delle arterie trafficate e ridurre le attività fisiche all’aperto.

Vale la pena sottolineare che per le romane e i romani, in base alle misure effettuate durante la campagna “NO2, NO GRAZIE!”, non si tratta di casi eccezionali e sporadici. Queste precauzioni riguardano la maggior parte del territorio cittadino, durante tutto l’anno.

Date una occhiata alla mappa interattiva per capire il senso di queste parole. La fotografia è allarmante.

C’è un problema di salute pubblica a Roma, adesso.

Ogni altra considerazione, argomentazione, giustificazione è superflua se non inutile.

Una misura urgente da mettere in atto subito é quella di modificare le nostra abitudini negli spostamenti quotidiani, siamo noi e nessun altro a produrre ogni giorno tonnellate di agenti inquinanti. Questo in una città come Roma vuol dire preferire quando possibile mezzi alternativi alla macchina (e allo scooter), cambiare le nostre abitudini quotidiane sugli acquisti (meglio sotto casa con più frequenza), riorganizzare i tempi e le priorità giornaliere. E’ certo che pensare in maniera “sostenibile” ha un costo e una ricaduta sulle nostre abitudini e “comodità” ma non ci salveremo se non agiremo concretamente su questo cambiamento.  Dipende solo da noi. 

La “politica” ha dimostrato e dimostra di dare risposte inutili sul tema della salute pubblica, per questo il cambiamento deve avvenire ora dal basso.

I cittadini romani cosa sono disposti a fare per combattere l’inquinamento e prendersi cura di ogni loro respiro?

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...